• Moto elettriche Fast Electric Moving (2011)

    Per questo progetto è stato chiesto di creare diverse proposte concettuali di una vettura elettrica a tre ruote, per studiare le variabilità di produzione. Doveva essere agile e piccola come un motorino, ma con una carrozza per proteggere dagli impatti. Un’altra sfida di questo progetto era creare e proporre un’estetica propria, e cominciare con una nuova filosofia stilistica, per questi e tutti i futuri modelli della ditta (questi concetti erano per i primi nuovi modelli della ditta creati da loro).

    Si dovevano anche presentare versioni commerciali con una capacità di carico superiore .

    Sono state presentate tre proposte stilistico-concettuali diverse, ognuna con la sua versione commerciale, tenendo in considerazione il target, il segmento di mercato e le tendenze in transportation design.

    Le tre proposte sono: Una "vintage” con ispirazione alle vetture retro come la nuova Mini, lo scooter Vespa… Lo spirito delle vetture degli anni cinquanta, con una nuova tecnologia.

    La seconda proposta è “High - tech": materiali e finiture futuristici ma allo stesso tempo molto curati per l’utente; l’ ispirazione può venire dalle macchine del caffè Nespresso, oppure dai prodotti Apple.

    Per la terza proposta l’ispirazione arriva dalla competizione: " Adventure" ; struttura del telaio in vista, disegno funzionale; l’estetica è ispirata al materiale sportivo: scarpe Adidas, vetture fuoristrada di competizione, motociclette da corsa Dakar… .

  • Mercedes Vision-ESC (2007)

    Da anni, la tipologia di macchina “Sedan” (berlina: carrozzeria dell’autovettura con tetto fisso, a tre volumi) è stata il segmento più valutato e più venduto in tutto il mercato internazionale automobilistico. Lo scopo di questo contest era creare e sviluppare concetti e scenari per la macchina Sedan che uscirà nel 2020, riconoscendo l’essenziale di una vettura Sedan e prendendo in considerazione il “brand”.

    Come target si considera il “consumatore ibrido”: può spendere soldi per vivere grandi esperienze e usare prodotti di altissima qualità, ma può usare anche oggetti più economici. Il “brand” ha un altissimo valore nel mercato delle vetture di lusso. In altri segmenti, questa tipologia di macchine ha un valore di eleganza e classicismo, di conseguenza “imita” i volumi e l’estetica di vetture di fascia superiore.

    Prendendo tutto questo in considerazione, è stato scelto il marchio Mercedes Benz, per i suoi valori (tradizione, sportività, eleganza, innovazione e tecnologia) e perché la sua posizione è in vetta nel mercato delle vetture di lusso.

    E’ stato scelto anche perché sono stati loro nel 1889 ad inventare la macchina così come oggi è conosciuta.

    In questo progetto si è considerata l’idea del lusso come esperienza, il lusso per vivere esperienze divertenti e stimolanti: nel futuro prossimo, magari con l’uscita di nuove tecnologie di guida automatica, guidare può diventare noioso: la soluzione è mettere più passione. Questa macchina è stata disegnata e ispirata da parecchi modelli classici e sportivi della Mercedes: 300 SL (1954), 190 EVO 2 (1989).

-->